Servizi on-line

Prenota ora la tua visita o esame

Prenota online

Scarica i tuoi referti On-line o utilizzando la nostra app per iPhone o Android

Scarica il tuo referto

Orari di apertura

Lunedi - Venerdì 07:00 - 20:00
Sabato 07:00 - 13:00
Email info[@]colombolab.com
Telefono +39 06 596 499

Servizio clienti

Per qualsiasi informazione

Chiama lo 06 596 499

Contattaci per informazioni

Servizi Sanitari

Scopri tutti i servizi sanitari dello studio medico Colombo

Diagnostica

i nostri servizi diagnostici

Medicina Estetica

I nostri servizi di medicina estetica

Convenzioni

Di seguito le convenzioni dello Studio Medico Colombo SSN (Servizio...

La gastroscopia è fondamentale nella diagnosi precoce e nella valutazione delle affezioni gastroenterologiche.

Le più comuni patologie che possono essere diagnosticate con l'esame della gastroscopia sono:

  • Ernia iatale Esofagite
  • Gastrite Gastroduodenite
  • Ulcera duodenale
  • Rilevazione dell'Anisakis

L'esame della gastroscopia si avvale dell'ausilio di un sondino con telecamera che, inserito nella bocca, raggiunge le cavità di stomaco e duodeno, per valutare internamente le condizioni di salute dell'apparato digerente.

Una domanda, o più domande, che molti pazienti si pongono, riguardano lo svolgimento dell'esame e la probabilità che esso sia doloroso o troppo invasivo e fastidioso. Inoltre, molte curiosità vertono attorno alla modalità di preparazione necessaria all'esecuzione del test della gastroscopia. 

Vogliamo rispondere a queste domande, perché è assolutamente importante che dubbi, paure o stati d'animo ritrosi non ostacolino una opportuna diagnosi quando ve ne sia la necessità. Ricordate: prevenite è sempre meglio che curare!

In pratica la gastroscopia è un esame endoscopico che consente di analizzare le condizioni di salute di esofago, stomaco e duodeno dall'interno per scoprire eventuali patologie nascoste ed insidiose, ma soprattutto di verificare la causa dei disturbi più comuni a carico del tubo digerente come gastrite, reflusso e ulcera.

L'indagine diagnostica che si avvale della gastroscopia è in grado di rilevare la presenza di una eventuale infiammazione delle mucose di stomaco e duodeno; consente di effettuare biopsie ove necessario, e di curare le ulcere.

La gastroscopia è un esame che potremmo definire invasivo e considerato molto fastidioso da parte dei pazienti; proprio per questo motivo, prima di decidere di sottoporcisi, si devono superare molto dubbi e perplessità causati dal timore di non riuscire a tollerare il test e di provare dolore.

Il condizionamento maggiore è legato all'inserimento del sondino che dalla bocca scende fino allo stomaco e al duodeno, e che può provocare conati di vomito, sensazione di soffocamento, etc...

gastroscopia-roma

Siate certi che l'esame della gastroscopia è molto rapido, non dura infatti più di 15/20 minuti, e si esegue in condizioni di lieve sedazione. Il paziente viene sedato con uno spray calmante spruzzato nelle prime vie aeree, che serve per non far avvertire la presenza di un corpo estraneo (il sondino endoscopico) nelle cavità interne. E' possibile una sedazione anche per via endovenosa, che serve a rilassare la muscolatura addominale.

La maggior fonte di fastidio riguarda la sensazione di un oggetto in gola, ma dopo che il sondino è sceso fin giù, oltre l'esofago, non si avverte più alcuna sensazione di fastidio.

Come prepararsi alla gastroscopia?

Si deve essere a digiuno al momento di effettuare l'esame. Attenzione ad osservare pasti leggeri anche il giorno precedente al test della gastroscopia.

Non si deve cedere all'ansia della intollerabilità al test; respirando con il naso è possibile controllare anche le reazioni all'inserimento del sondino in gola.

La paura del sondino non deve farci ritrarre dal proposito di sottoporci a questo esame, necessario quando si soffre di patologie gastriche ricorrenti, e quando anche vi sia il sospetto di una gastrite, di reflusso o di ulcera.

Non si tratta di trarre piacere o meno da un esame diagnostico particolare e così utile, non si dovrebbe pensare a quanto possa essere sopportabile o meno, ma alla sua utilità perché serve a scongiurare patologie più gravi o a confermarne altre, alle quali poi trovare una terapia appropriata.

In conclusione, potete stare tranquilli perché l'esame, in realtà, non è affatto doloroso, semmai fastidioso, dura poco, e consente una diagnosi immediata e precisa delle condizioni del proprio apparato digerente.

Un nuovo tipo di esame endoscopico la gastroscopia trans-nasale

In alcune strutture esiste la possibilità di effettuare il test con un sondino naso-gastrico, che è sicuramente meno invasivo e fastidioso.

Per informazioni sulla gastroscopia potete rivolgervi allo Studio medico Colombo in Via Tiberio Imperatore, 19 - Roma

Info: 06.596.499