Servizi on-line

Prenota ora la tua visita o esame

Prenota online

Scarica i tuoi referti On-line o utilizzando la nostra app per iPhone o Android

Scarica il tuo referto

Orari di apertura

Lunedi - Venerdì 07:00 - 20:00
Sabato 07:00 - 13:00
Email info[@]colombolab.com
Telefono +39 06 596 499

Servizio clienti

Per qualsiasi informazione

Chiama lo 06 596 499

Contattaci per informazioni

Servizi Sanitari

Scopri tutti i servizi sanitari dello studio medico Colombo

Diagnostica

i nostri servizi diagnostici

Medicina Estetica

I nostri servizi di medicina estetica

Convenzioni

Di seguito le convenzioni dello Studio Medico Colombo SSN (Servizio...

Cosa è l'incontinenza fecale e quando si manifesta?

L'incontinenza fecale, un disturbo molto invalidante, può essere causata da una perdita di elasticità dei muscoli del retto, da danni al sistema nervoso oppure da interventi chirurgici. Il disturbo compare più frequentemente in persone che hanno problemi di stipsi o di diarrea cronica/acuta.

L'incontinenza fecale ha un impatto molto incidente sullo stile di vita del paziente incriminandone le relazioni sociali ed un regolare corso della vita quotidiana. Per queste ragioni, è fondamentale accertare le cause e risalire all'origine del problema al fine di individuare una terapia appropriata e curare il disturbo come si conviene.

L'incontinenza fecale è la perdita incontrollata di feci e gas, che può avere diversi gradi di gravità, ovvero fuoriuscite moderate oppure una involontaria incapacità a trattenere la defecazione.

Il disturbo si manifesta maggiormente in persone di sesso femminile, a causa di più elevata lassità dei muscoli pelvici e addominali, compromessi da eventi traumatici avvenuti in fase di parto. L'età anagrafica, inoltre, rappresenta un fattore di rischio, ovvero dai 40 anni aumenta l'incidenza del disturbo di incontinenza fecale.

Incontinenza fecale: le cause

Le cause dell'incontinenza fecale sono molteplice. Fra esse si riscontrano:

  • Prolasso rettale: lassità dei tessuti del retto
  • Stipsi
  • Diarrea cronica e acuta (che possono influenza la tonicità muscolare del retto oppure causare danni ai nervi che controllano la defecazione.
  • Abuso di lassativi (può alterare un normale controllo dello sfintere anale)
  • Incontinenza urinaria (associato all'incontinenza fecale)
  • Sindrome dell'intestino irritabile e malattia infiammatoria intestinale
  • Interventi chirurgici
  • Emorroidi
  • Stress
  • Sclerosi multipla
  • Diabete
  • Traumi del pavimento pelvico
  • Infezioni
  • Intolleranze alimentari

Incontinenza fecale: sintomi e prevenzione

I sintomi dell'incontinenza fecale si manifestano mediante una perdita involontaria di feci e gas intestinali. Per essere in presenza di una patologia, i casi di fuoriuscita incontrollara di feci devono avvenire con una certa frequenza e a distanza di poco tempo. È tuttavia consigiabile monitorare anche casi sporadici per poter prevenire il probema nell'evenutalità divenisse più grave.  

Il paziente soggetto al disturbo dell'incontinenza fecale, in pratica, non può trattenere né controllare la defecazione involontaria, di cui appunto può non accorgersi. Solitamente in concomitanza del disturbo, si manifestano anche gonfiore addominale, ulcere anali, flatulenza, prurito anale e genitale.

Altri sintomi riguardano: irritazione e infezioni dell'epidermide del retto e delle vie urinarie.

La prevenzione dell'incontinenza fecale avviene curando l'alimentazione per evitare casi di stipsi, mediante un regolare apporto di fibre e di liquidi (acqua), con almeno due litri al giorno.

iSe invece si sperimentano casi di diarrea cronica, si dovrebbero eliminare caffeina, alcolici, cibi piccanti e speziati, che agevolano l'infiammazione dei visceri.

Una sana alimentazione ed una regolare attività fisica, una buona igiene intima e visite di controllo per scongiurare eventuali infezioni della zona pelvica e perineale sono importanti strumenti di prevenzione per evitare di riscontrare problemi di incontinenza fecale.

Per informazioni sulle cure dell'incontinenza fecale, a Roma, presso lo Studio Medico Colombo, contattare il numero: 06 596 499.